Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

“39° Festival Estivo di Musica da Camera”

Il concerto inaugurale del 39° Festival Estivo di Musica da Camera, lo scorso venerdì 13 agosto, ha registrato un pieno successo: sala esaurita ed esecuzioni di assoluto livello, affidate all’Ensemble Felice De Giardini, composto da Maurizio Barboro al pianoforte, Fabrizio Pavone al violino, Maurizio Redegoso Kharitian alla viola e Ferdinando Vietti al violoncello. Con la formula della “geometria variabile” ha offerto esecuzioni dal duo al quartetto, dedicate al genio di Ludwig van Beethoven; si è trattato di un ideale anello di congiunzione con la precedente edizione del Festival, dedicata proprio a Beethoven del 250° dalla nascita.
L’iniziativa è organizzata dal Comune di Sestri Levante, dall’Associazione Musicale Ars Antiqua, da Mediterraneo Servizi, presso la Sala Agave del Complesso dell’Annunziata, nell’incantevole cornice della Baia del Silenzio.
Il secondo appuntamento del Festival Estivo è previsto venerdì 20 agosto: protagonisti della serata il violinista Glauco Bertagnin (dal 1980 primo violino dei Solisti Veneti, formazione celebrata in tutto il mondo) e il pianista Simone Pagani. Il programma accosterà celebri pagine a brani di raro ascolto, ma di grande interesse e fascino: un viaggio musicale che attraverserà diverse nazioni europee e diverse epoche. Tchaikovsky, Ginastera, Rubinstein, Dvořák, Respighi, Rossini, Veracini, Stahl, Bartók gli autori proposti. Sarà anche l’occasione per ascoltare la splendida voce del violino “Grancino” del 1700, accostato allo splendido Steinway gran coda, che ci accompagna in questa rassegna.

Glauco Bertagnin ha frequentato il Conservatorio “Pollini” di Padova, sua città natale, dove si è diplomato con il massimo dei voti e lode sotto la guida di P. Juvarra. Si è poi diplomato in virtuosismo al Conservatorio di Ginevra con C. Romano ottenendo una menzione d’onore speciale. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in importanti Concorsi e Rassegne. Ha suonato con vari gruppi cameristici dal Duo all’Orchestra d’Archi e con Orchestre quali I Cameristi Lombardi, l’Orchestra Castelfranco Veneto, l’Orchestra da Camera e la Stabile G. Donizetti di Bergamo, orchestra del Festival Internazionale “A. Benedetti Michelangeli, del Teatro Olimpico di Vicenza, la Sinfonietta Italiana, la Sinfonica “Il Suono e Il Tempo”. Dal 1980 è 1° violino dell’orchestra “I Solisti Veneti” con i quali ha preso parte a concerti per i più importanti Festivals e ha suonato in rinomate sale da concerto: il Bunka Kay Kan di Tokio, la Carnegie Hall e il Lincoln Center di New York, il Teatro alla Scala di Milano, la Salle Pleyel di Parigi, il Coliseo di Buenos Aires e a Salisburgo e Edimburgo. Con il prestigioso Ensemble ha inoltre inciso molti dischi (Estro Armonico di Vivaldi) anche in veste solistica, e ha registrato per Radio e Televisioni di tutto il mondo. Ha insegnato violino presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Novara; attualmente insegna al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza. Suona un violino Grancino del 1700.
Simone Pagani, dopo aver frequentato il Civico Istituto Musicale “G. Donizetti”, ha conseguito brillantemente il diploma in pianoforte sotto la guida di Fernanda Scarpellini e Marco Giovanetti. Si è poi perfezionato ai Corsi Internazionali con Bruno Mezzena all’Accademia Musicale Pescarese, dove ha ottenuto il Diploma di Merito al Corso per Pianoforte e Orchestra, quindi a Conegliano Veneto e a Boario Terme, con Mario Delli Ponti e Piero Rattalino, a Chioggia con Fausto Zadra e all’Ecole International de Piano di Losanna. È risultato 4° classificato al Concorso Pianistico Internazionale di Capri; 1° al Concorso Nazionale di Genova, 1° al Concorso di Musica da Camera di Acqui Terme nella formazione di trio, 2° nella formazione di duo. Ha partecipato ad importanti Rassegne e Festivals Musicali in Italia, Argentina, Francia, Spagna, Austria, Belgio in veste di solista, solista con orchestra e in formazioni cameristiche, dal duo all’ensemble di fiati e di archi. È stato assistente e coadiutore ai Corsi di perfezionamento per Pianoforte e Orchestra tenuti dai Maestri A. De Raco, F. Zadra, A. Delle Vigne ed è stato membro di giuria in Concorsi Pianistici. Ha suonato con la Mediterraneam Symphony Orchestra, la Kammermusik di Napoli, l’Orchestra Giovanile Fiamminga del Festival Mozart, l’Orchestra della Radio Televisione Rumena, la Sinfonica Municipal di Gral San Martin (Argentina), l’Orchestra da Camera e l’Orchestra Stabile “G. Donizetti” di Bergamo, la Sinfonietta Italiana, la Filarmonica “Paul Costantinescu” di Bucarest e la Sinfonica “Il Suono e Il Tempo”, collaborando con importanti direttori. Rilevante la sua attività di operatore culturale.

Chiusura in bellezza venerdì 27 agosto con due concertisti dal prestigioso curriculum internazionale: Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Parma, Teatro San Carlo di Napoli, “Schauspielelhaus” di Berlino, Sala “F. Chopin” di Varsavia, “Suntory Hall” di Tokyo, alcuni dei palcoscenici che hanno attraversato. Katia Ghigi al violino e Michele Rossetti al pianoforte eseguiranno capolavori di Bach, Mozart, Schubert, Rachmaninoff e Brahms.
L’edizione 2021 del Festival Estivo si avvarrà della collaborazione organizzativa degli Amici della Musica di Monza.

I concerti si svolgeranno presso la Sala Agave del Complesso dell’Annunziata, in via Portobello a Sestri Levante, con inizio alle ore 21,15 e ingresso gratuito. In ottemperanza alle norme anticovid è obbligatoria la prenotazione al n. 366 4876633 o alla mail festivalestivosestri@libero.it
Secondo la recente normativa sarà necessario esibire il green pass. I posti, limitati secondo le attuali disposizioni, saranno numerati e assegnati.
È possibile avere notizie dettagliate sui programmi e sugli interpreti visitando il sito dedicato, all’indirizzo http://festivalestivo.altervista.org dove è possibile visionare il dettaglio delle modalità di ingresso alla sala e tenersi aggiornati sulle future iniziative musicali.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti