Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

La sagra del Bagnun torna a Riva Trigoso con la sessantesima edizione

Sabato 24 luglio, dopo la pausa forzata dello scorso anno, si terrà l’attesa distribuzione gratuita del tradizionale piatto di acciughe e gallette rimasto immutato nella sua inconfondibile ricetta (aglio, cipolla, prezzemolo, pomodoro, vino bianco, olio, acciughe e gallette): il Bagnun di Riva Trigoso.

Pietanza povera di ingredienti (almeno fino a un ventennio fa) ma ricca di sapori a km zero, come le acciughe pescate nelle acque del Tigullio. Sestri Levante nel corso degli anni, ha consolidato il titolo di “capitale dell’acciuga del nord Italia”, grazie alla fortunata pesca che ogni giorno decine di lampare scaricano nel porticciolo sestrese.

Un mondo intero è cambiato dalla lontana estate del 1960 quando l’allora Azienda di Soggiorno, con la regia di Edoardo Bo, ideò la primissima distribuzione del Bagnun ai turisti. Oggi, da tutta Italia, le persone si recano a Riva Trigoso per assaporare il Bagnun, piatto rappresentativo della gastronomia marinara e della dieta mediterranea. Giunta alla sessantesima edizione, la sagra del Bagnun rappresenta una tradizione fortemente sentita sul territorio e portata avanti con impegno ed energia dai volontari dell’Associazione il Bagnun di Riva Trigoso con il contributo del Comune di Sestri Levante, e il supporto di Regione Liguria che considera la manifestazione rivana quale esempio di cortesia per turisti e un volano per il consumo di pesce azzurro nostrano.

Quest’anno grazie alla collaborazione con la società comunale Mediaterraneo Servizi che curerà la logistica, al fine di garantire la somministrazione del piatto, nel rispetto delle norme vigenti, vi saranno diverse fasce orarie di distribuzione. Prenotando il proprio turno sulla piattaforma www.eventbrite.it, accessibile anche dalla pagina dell’evento “Il Bagnun 2021” sul portale turistico www.sestri-levante.net, sarà possibile visionare tutte le fasce orarie disponibili ed ottenere il proprio biglietto gratuito con il quale presentarsi presso i giardini di via Benedetto Brin, all’orario selezionato.

La prima distribuzione del bagnun comincerà alle ore 19.30 e proseguirà ogni mezzora fino alle 22.30. Purtroppo le normative hanno sconsigliato il tradizionale spettacolo pirotecnico ma a partire dalle ore 21.30 si potrà seguire un revival sulla storia musicale dei Nomadi a cura del gruppo i “Senza Patria”. La sera precedente invece sempre alle ore 21.30, sul lungomare di Ponente, si terrà il concerto della Filarmonica di Sestri Levante.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti