Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

Concorso di disegno  “Alla scoperta della Sirenetta di Hans Christian Andersen a Sestri Levante”. Dedicato a bambini e ragazzi fino ai 12 anni

Al via il primo concorso di disegnoAlla scoperta della Sirenetta di Hans Christian Andersen a Sestri Levante” promosso dal MuSel (Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante) e dal Sistema Bibliotecario Urbano, a cura di Maria Rocca artista ed esperta di didattica museale, in collaborazione con Mediaterraneo Servizi.

Il concorso – organizzato in occasione delle Giornate dell’Andersen, in programma sabato 5 e domenica 6 settembre 2020, e nel contesto del progetto “Tu che mi guardi, tu che mi racconti” – è dedicato ai bambini e ragazzi fino ai 12 anni, i quali possono partecipare con un solo elaborato che andrà consegnato entro e non oltre giovedì 20 agosto.

Dichiara Maria Elisa Bixio, assessore alla Cultura e agli eventi di Sestri Levante: «Come diceva Rodari, la fiaba è il luogo di tutte le ipotesi che ci può dare le chiavi per entrare nella realtà attraverso strade nuove. In attesa di arrivare alle Giornate dell’Andersen, durante le quali vedremo in mostra tutte le opere arrivate e premieremo i giovani vincitori, ci è piaciuta molto l’idea di Maria Rocca e del MuSel: lasciare che siano i bambini a mostrarci una fiaba attraverso i loro disegni. Una fiaba di Andersen, ovviamente, una delle fiabe più famose: la Sirenetta.»

La fiaba “La Sirenetta” è tra le più note di Andersen. Il concorso ha infatti lo scopo di dare volto e forma originali proprio ad una delle protagoniste più amate e conosciute da tutti, grandi e piccini.

«L’idea di proporre in una scala più ampia la storia di Andersen è venuta dal lavoro fatto in questi anni all’Istituto Comprensivo di Sestri Levante attraverso il progetto Andersen Lab “Tu che mi guardi, tu che mi racconti” e in particolare nei mesi del lockdown per Covid quando i bambini hanno continuato a lavorare sulla fiaba restituendomi insieme alle loro maestre e ai genitori splendidi disegni della Sirenetta»afferma Maria Rocca, ideatrice del concorso.

I bambini sono invitati: a leggere il racconto di Hans Christian Andersen; a seguire i video tutorial preparati da Maria Rocca; a proporre un disegno sul tema.

«Per la prima volta, nello spirito di piena collaborazione, il Museo e la Biblioteca si fanno promotori di un contest, o meglio di un concorso, di disegni per bambini, per favorire la lettura, la fantasia e la creatività. L’obiettivo è dunque quello di scoprire storie e dar voce alle idee dei giovani partecipanti e intanto, promuovere il territorio facendo conoscere anche Sestri Levante poiché i disegni verranno esposti per un intero mese all’interno del Museo.» afferma Marzia Dentone, Conservatrice del MuSel.

Gli elaborati inviati saranno infatti presentati in una mostra allestita al IV piano del MuSel dal 5 settembre al 4 ottobre 2020.

Fra i partecipanti saranno scelti tre vincitori che saranno premiati con un libro di fiabe e l’ingresso omaggio per tutta la famiglia al MuSel valido fino al 31 dicembre 2020.

I risultati del concorso saranno pubblicati sui canali social di Palazzo Fascie Rossi e del MuSel (Facebook, Twitter e Instagram) e ne verrà informata la stampa tramite un comunicato istituzionale.

Regolamento: www.sestri-levante.net/il-musel-dei-bambini/

Informazioni: info@musel.it – tel 0185 478530

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti