Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

Da sabato 3 ottobre a Palazzo Fascie torna il fotografo di lupi Paolo Rossi con l’esposizione “Lupi d’inverno” e il suo libro “Le ombre tra i faggi”

Dopo il successo delle ultime due esposizioni, per il mese di ottobre il MuSel – Museo Archeologico e della Città, assieme al Sistema Bibliotecario Urbano e al LabTer Tigullio, il centro di educazione ambientale di riferimento per il Tigullio Orientale, propongono una nuova mostra: la mostra fotografica “Lupi d’inverno” curata da Paolo Rossi e Nicola Rebora ed allestita al secondo piano di Palazzo Fascie Rossi. Un Museo è infatti territorio e ambiente e quale miglior testimonianza se non accogliere proprio le splendide e suggestive immagini di Paolo Rossi e Nicola Rebora sugli animali del nostro appennino? I principali protagonisti degli scatti e dei racconti dei due fotografi saranno i lupi, che vivono in libertà sui nostri monti immediatamente alle spalle del litorale costiero, nei boschi o tra la neve e ne è scaturita così una mostra che vuole essere evocativa con un allestimento volutamente semplice e “minimale” in cui predomina il bianco. Tutte le fotografie sono state realizzate esclusivamente in condizioni naturali e ritraggono animali non controllati in alcun modo, senza l’aiuto di “fototrappole”: è infatti proprio questa, oltre alla bellezza degli scatti in sé, la grande capacità del fotografo che riesce a cogliere l’attimo, dopo appostamenti di ore e ore nel bosco, magari al freddo e tra la neve.

Sabato 3 ottobre alle ore 16 è in programma la presentazione del libro “Le ombre tra i faggi, stampato in maniera totalmente ecologica, e curato proprio da Paolo Rossi. Con l’occasione sarà inaugurata la mostra che resterà poi visitabile fino al 31 ottobre con orario 9-13 e 14-17. In occasione di “Lupi d’inverno” saranno organizzati anche altri eventi collaterali come la presentazione, in anteprima, del libro “Felis, gatto sarvaegu” e del documentario sul gatto selvatico, prevista per sabato 24 ottobre sempre alle ore 16: non solo fotografie, dunque, ma anche racconti di incontri, esperienze personali, informazioni scientifiche.

Nel mese di ottobre torneranno, inoltre, i cicli di letture di Fantasticamente, organizzati dal Sistema Bibliotecario Urbano, con la collaborazione di Nicoletta Salamone della libreria “Leggi e Sogna”: ogni venerdì alle 17 e nel mese di ottobre saranno per lo più letture che avranno come protagonisti proprio i lupi!

La mostra sarà l’occasione per conoscere sempre un po’ di più il nostro territorio e quando la visiterete non mancate di salire anche al terzo e quarto piano a visitare il MuSel, sempre aperto dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 e a ingresso gratuito ogni prima domenica del mese!

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti

STAFFETTA DEI DUE MARI. 10 OTTOBRE 2020

Andersen Run torna anche quest’anno ma in una formula diversa, chiamata per l’occasione staffetta “2×5000 dei Due Mari” in calendario per sabato 10 ottobre: un