Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

I mercoledì del Musel in trasferta sul lungomare di Riva Trigoso per parlare di mare! Mercoledì 19 agosto alle ore 21

Dopo il grandissimo successo dell’incontro svoltosi il 5 agosto con Guido Benvenuto, presentando il docu-film di di Guido Lombardi e Anna Lajolo dedicato a Tristan da Cunha, l’isola ad oggi conosciuta più lontana del mondo, mercoledì 19 agosto sarà la volta di un altro coraggioso ed eccezionale viaggio per mare: l’impresa in solitario di Marco Rossato, il quale contro ogni barriera ha sensibilizzato l’opinione pubblica sull’allarmante livello di microplastiche disciolte nei nostri mari e non solo! “Cambio Rotta. Io e Muttley 1648 miglia sotto costa in cerca di porti senza barriere”, uscito in libreria dall’ottobre 2019, pubblicato dalla Casa editrice Mursia, racconta il viaggio in solitaria su Foxy Lady”, un trimarano a vela di 8 metri, comprato da Marco Rossato proprio a Sestri Levante, dal marito di una collaboratrice del Musel – il Museo Archeologico e della Città. Marco è velista disabile, ha percorso 1648 miglia lungo le coste italiane, accompagnato solamente dal suo inseparabile cagnolino Muttley. Nel volume Marco Rossato e Simona Merlo raccontano proprio questa avventura, unica e insolita, durata cinque mesi, un racconto che è anche un invito a lottare per ciò che si desidera veramente e a rispettare l’ambiente. Marco, insieme a Muttley, ha percorso sessanta tappe intorno alla Penisola navigando entro le sei miglia, un giro lungo ma necessario per poter parlare di un mondo della vela aperto a tutti, dei diritti delle persone con disabilità, della patente nautica, dell’allarmante livello di inquinamento dei mari e degli oceani, dell’accessibilità dei porti italiani. Mercoledì 19 agosto, alle ore 21, sul lungomare di Riva Trigoso, pensato apposta essendo proprio tra la Biblioteca del Mare e il mare stesso, a parlarne con Marco Rossato ci sarà Valia Galdi, architettrice, esperta di accessibilità degli spazi e anche lei velista disabile, impegnata da oltre vent’anni sul territorio del Tigullio e in tutta la regione in progetti di architettura naturale e bioclimatica, di benessere ambientale.

L’incontro di mercoledì sera è aperto a tutti, a partecipazione gratuita e seguirà i protocolli di sicurezza anti-contagio. I mercoledì del MuSel proseguiranno poi mercoledì 26 agosto, sempre alle ore 21, sempre all’aperto ma nell’altra suggestiva location della terrazza dell’ex convento dell’Annunziata, per la presentazione di “Mala morte a San Nicolao”, un racconto di un omicidio medievale sul Passo del Bracco, con Fabrizio Benente e Mario Dentone.

Ricordiamo inoltre che il MuSel è sempre aperto, tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 e che in questi giorni, fino a fine mese, sono visitabili a Palazzo Fascie la mostra dedicata a Marcello Rezzano, al secondo piano, un vero omaggio della città a quest’artista unico, al suo estro e alla sua arte, e al primo piano la mostra “Artiste in cammino”, sei donne liguri che illustrano le loro emozioni e il territorio ognuna con le proprie tecniche artistiche.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti