Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

Liguria. Vagabondaggi letterari in Riviera di Letizia Cavicchioli.

Con l’inizio di luglio, prendono avvio “I mercoledì del MuSel” che, come ogni anno, ci accompagneranno per tutta l’estate con iniziative varie, organizzate dal Comune di Sestri Levante e Mediaterraneo Servizi e promosse da Palazzo Fascie, attraverso il MuSel – Museo Archeologico e della Città. In particolare mercoledì 7 luglio Letizia Cavicchioli, laureata in Lingue e letterature straniere, guida turistica e curatrice del progetto “The literary Riviera”, presenterà il suo primo libro “Liguria. Vagabondaggi letterari in Riviera”, accompagnata dalla giornalista Paola Pastorelli, che dialogherà con l’autrice come se si trattasse di una chiacchierata sui luoghi narrati dai viaggiatori, scrittori e artisti, che tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento visitarono la nostra Regione da Levante a Ponente rimanendone affascinati. Anche Sestri Levante è protagonista di uno di questi percorsi, che non sono soltanto itinerari, ma veri e propri racconti ispirati dal paesaggio, dalla vita quotidiana e dalle emozioni. Il libro, pubblicato dalla casa editrice Polaris, è infatti adatto a tutti, a chi vuol conoscere la Liguria, e ancora non la conosce, o a chi già la conosce e la ama e vuole approfondire storie attraverso i grandi autori stranieri che l’hanno frequentata. Mercoledì 7 luglio, alle ore 21, il MuSel e il Sistema Bibliotecario Urbano, assieme all’Associazione A.Bi.Ci., aspettano appassionati o anche semplici curiosi in Sala Carlo Bo al primo piano di Palazzo Fascie. L’evento è naturalmente gratuito anche se nel rispetto delle normative Covid-19 è richiesta la prenotazione anticipata telefonando al n. 0185 478530 o scrivendo via email a info@musel.it.
Come iniziativa collaterale alla presentazione di “Liguria. Vagabondaggi letterari in Riviera” il MuSel accoglie per venerdì 9 luglio alle ore 21 la speciale visita guidata “Sestri Levante all’epoca dei Grand Tour” promossa dalla Cooperativa Archeologia nell’ambito del progetto EnjoyGenova fuori porta e sempre a cura di Letizia Cavicchioli, mentre domenica 11 luglio, sempre alle 21, è prevista la visita guidata “Rapallo: rifugio di scrittori e di poeti”. Tutti i partecipanti avranno in omaggio un buono per poter visitare il MuSel gratuitamente. Per ulteriori informazioni e prenotazioni per le due visite guidate, prenotabili anche singolarmente, occorre contattare il numero 335 1278679, email enjoygenova@archeologia.it.
Ricordiamo inoltre che il MuSel è aperto regolarmente tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 e che ogni prima domenica del mese (in questo caso domenica 4 luglio) l’ingresso è gratuito. Segnaliamo altresì che nel pomeriggio di sabato 3 luglio, alle ore 16.30, la Cooperativa Solidarietà e Lavoro organizza, assieme all’Associazione Amici del Leudo, l’attività “Alla scoperta del leudo”, rivolta a famiglie e non solo, e che prevede una breve visita alle sale del MuSel dedicate al tema marinaro per poi proseguire in esterno salendo sul “Nuovo aiuto di Dio”, l’ultimo leudo navigante esistente in Liguria. L’attività è su prenotazione obbligatoria, chiamando il n. 3407713054, email vcavalieri@solidarietaelavoro.it

Il MuSel si trova a Palazzo Fascie, in Corso Colombo 50, a Sestri Levante; per ulteriori informazioni, tel. 0185 478 530 oppure indirizzo email info@musel.it

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti