Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

Un sabato ricco di iniziative a Palazzo Fascie con l’iniziativa “E respirare a bordo del leudo” e la presentazione del libro “Il grido della rosa di Alice Basso”.

Sabato 27 novembre, alle ore 15 si ripeterà l’appuntamento alla scoperta del leudo, la nostra imbarcazione storica, ora alata sulla spiaggia nella Baia delle Favole con “E respirare a bordo del leudo”, l’itinerario dal MuSel – il Museo Archeologico e della Città al leudo “Nuovo aiuto di Dio”, esemplare ormai unico. La nostra bravissima Valentina della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con l’Associazione Amici del Leudo, accompagnerà tutti coloro che saranno interessati in un tour sempre apprezzato! Per iscriversi, occorre chiamare il n. 3407713054 oppure scrivere a vcavalieri@solidarietaelavoro.it
Alle ore 17, invece in sala Bo al primo piano di Palazzo Fascie, si terrà la presentazione di Il grido della rosa di Alice Basso, dialogherà con l’autrice la scrittrice Barbara Fiorio. Anche questo incontro si inserisce nella serie di iniziative organizzate dal comune di Sestri Levante e Mediaterraneo Servizi, tramite il MuSel – il Museo Archeologico e della Città e il Sistema Bibliotecario Urbano e Associazione A.Bi.Ci., in occasione della giornata contro la violenza sulle donne che cade il 25 novembre di ogni anno. Quest’anno, il comune di Sestri Levante ha dedicato il mese alle autrici, presentando esempi positivi di donne che sono riuscite a realizzare i loro obiettivi e che danno voce alle donne che ancora non ci sono riuscite.
Il morso della vipera è il secondo libro che ha come protagonista Anita Bo, dattilografa e investigatrice nella Torino degli anni Trenta. Mancano poche settimane all’uscita del nuovo numero della rivista di gialli «Saturnalia». Anita è intenta a dattilografare con grande attenzione: ormai ama il suo lavoro, e non solo perché Sebastiano Satta Ascona, che le detta la traduzione di racconti americani pieni di sparatorie e frasi a effetto, è vicino a lei. Molto vicino a lei. Alla sua scrivania Anita è ancora più concentrata del solito, ancora più immersa in quelle storie, perché questa volta le protagoniste sono donne: donne detective, belle e affascinanti, certo, ma soprattutto brave quanto i colleghi maschi. Ad Anita sembra un sogno. A lei, che mal sopporta le restrizioni del regime fascista. A lei, che ha rimandato il matrimonio per lavorare. A lei, che legge libri proibiti che parlano di indipendenza, libertà e uguaglianza. A lei, che sa che quello che accade tra le pagine non può accadere nella realtà. Nella realtà, ben poche sono le donne libere e che non hanno niente da temere: il regime si fregia di onorarle, di proteggere persino ragazze madri e prostitute, ma basta poco per accorgersi che a contare veramente sono sempre e solo i maschi, siano uomini adulti o bambini, futuri soldati dell’Impero. E così, quando Gioia, una ragazza madre, viene trovata morta presso la villa dei genitori affidatari di suo figlio, per tutti si tratta solo di un incidente: se l’è andata a cercare, stava di sicuro tentando di entrare di nascosto. Anita non conosce Gioia, ma non importa: come per le sue investigatrici, basta un indizio ad accendere la sua intuizione. Deve capire cosa è successo veramente a Gioia, anche a costo di ficcare il naso in ambienti nei quali una brava ragazza e futura sposa non metterebbe mai piede. Perché la giustizia può nascondersi nei luoghi più impensabili: persino fra le pagine di un libro. La nuova protagonista nata dalla penna acuta di Alice Basso ha conquistato tutti: le classifiche dei libri più venduti, i lettori che sono già fan della ghostwriter Vani Sarca e la stampa più autorevole. Anita è entrata nel cuore di chiunque ami il potere dei libri, le investigazioni ricche di misteri e e protagoniste uniche nel loro genere.

Alice Basso lavora per anni con diverse case editrici come redattrice, traduttrice dall’inglese e valutatrice di proposte editoriali prima di cimentarsi nella scrittura. Nel 2016 pubblica L’ imprevedibile piano della scrittrice senza nome, il primo romanzo che ha come protagonista Vani Sarca, una ghostwriter appassionata di gialli che spesso e volentieri affianca all’attività di ghostwriter quella di collaboratrice della Polizia.
Nel 2020 pubblica Il morso della vipera con cui inaugura un nuovo ciclo di romanzi, a sfondo storico, con una nuova protagonista femminile, Anita Bo.
Alice non è solo scrittrice, ma un’artista poliedrica: cantante, chitarrista e sassofonista, nel 2019 esordisce come illustratrice per il saggio C’era una svolta di Barbara Fiorio, presentato nel 2020 nella nostra Biblioteca.

Barbara Fiorio è scrittrice, consulente e docente di comunicazione e insegnante in diversi laboratori di scrittura. Ha iniziato a pubblicare nel 2009 con un piccolo saggio ironico sulle fiabe classiche C’era una svolta (Eumeswil e, nel 2019, per il decennale, uscito per Morellini Editore in una nuova edizione corredata da illustrazioni originali a cura di Alice Basso e cinque nuovi testi) e il suo ultimo libro è La banda degli dei.

La partecipazione è gratuita ma soggetta a prenotazione al numero 0185-478530 o all’indirizzo mail iat@comune.sestri-levante.it.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Pane e Olio 2021

In occasione del tradizionale appuntamento della Festa delle Città dell’Olio, la città di Sestri Levante accoglie la diciannovesima edizione di Pane e Olio, evento annuale