Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

RULA JEBREAL PRESIDENTE DI GIURIA AL RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

“Fare da presidente di giuria ad un Festival come il RIFF e in un momento storico come questo è molto importante per me. Con il cinema, che reputo il linguaggio dell’arte, è possibile risvegliare le coscienze e avvicinare quei mondi lontani al nostro. Nessuno di noi è libero se non siamo tutti liberi”

Alla giornalista e scrittrice sarà conferito anche il Premio speciale “Human Star”. Confermate anche le tre Masterclass con Casey Affleck, Dante Spinotti e Jean Bergin.

Sarà la scrittrice e giornalista italo-israeliana di origine palestinese Rula Jebreal a presiedere la giuria del concorso principale della prossima edizione del RIFF – Riviera International Film Festival, dedicata a lungometraggi di registi under 35 provenienti da tutto il mondo. Rula è nota in Italia per la conduzione di programmi televisivi come Omnibus e Annozero, fino al Festival di Sanremo del 2020, dove ha dichiarato: “Ho imparato, venendo da luoghi di guerra, a credere nelle parole e non ai fucili, per cercare di rendere il mondo un posto migliore. Anche e soprattutto per le donne”.

Da sempre impegnata in prima linea a favore del valore universale dell’arte cinematografica, è stata la sceneggiatrice del film Miral diretto da Julian Schnabel e tratto dal suo romanzo autobiografico, e nel 2008 ha scritto e prodotto un documentario a sostegno della moratoria delle Nazioni Unite sulla pena di morte. La Jebreal, che sarà anche protagonista di un talk, dal titolo “Democrazia e Diritti Umani: come le guerre e i dittatori rappresentano la minaccia Esistenziale per il nostro Futuro”, proprio per il suo lavoro e contributo nel campo sociale e dei diritti umani, riceverà dal RIFF il Premio speciale “Human Star”.

Ha così commentato la sua partecipazione al RIFF: “Fare da presidente di giuria ad un Festival come il RIFF e in un momento storico come questo è molto importante per me, perché sono una delle poche donne che ha viaggiato in teatri di guerra, raccontando la storia delle vittime vere dei massacri, che sono le donne, i bambini, i rifugiati ma raccontando anche l’altra parte della storia, ossia l’indifferenza dei leader mondiali alla sorte dei diritti umani e civili. Con il cinema, che reputo il linguaggio dell’arte – attraverso i film e i documentari in particolare – è possibile risvegliare le coscienze e avvicinare quei mondi lontani al nostro. Far conoscere le storie delle persone non privilegiate, sottomesse, soprattutto le persone che hanno sofferto di più in questo mondo schiacciate da dittature e da regimi autoritari, come la guerra che sta avvenendo in Ucraina e i crimini commessi contro i civili. Raccontare le storie degli ucraini, dei siriani, è come raccontare le storie di tutti noi. Attraverso il mio lavoro, da donna che ha vissuto sotto dittatura tutta la sua vita ma ha scelto di lavorare in occidente, ho cercato di risvegliare le coscienze e creare una narrazione di collettività e umanità. Nessuno di noi è libero se non siamo tutti liberi”.

Confermate, oltre quella già annunciata con il Premio Oscar® Casey Affleck (domenica 15 maggio 2022 alle ore 11) altre due Masterclass di assoluto prestigio: sbarcheranno in Riviera il Maestro Dante Spinotti, direttore della fotografia pluricandidato agli Oscar® per film come Insider – Dietro la verità e L.A. Confidential che sabato 14 maggio alle ore 11 parlerà dell’immagine fotografica intesa come linguaggio specifico del cinema, e Joan Bergin, tra le più importanti costume designer al mondo, vincitrice, tra gli altri di, 3 Emmy Awards per la serie cult The Tudors, la cui Masterclass è in programma sabato 14 maggio alle ore 16. Per maggior info e partecipazione www.rivierafilm.org.

L’appuntamento è dal 10 al 15 maggio nella splendida cornice di Sestri Levante.

Il Riviera International Film Festival è sostenuto dal Comune di Sestri Levante, Mediaterraneo Servizi Srl, Consulta del Turismo del Comune di Sestri Levante e Regione Liguria.

Condividi sui social

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Riprende il servizio di vigilanza notturna

Mediaterraneo Servizi su mandato dell’Amministrazione Comunale ha ripreso il servizio di vigilanza notturna del centro storico già effettuato la scorsa stagione. E’ un’estate particolare: senza eventi,

Approvato il Bilancio 2018 di Mediaterraneo

Approvato oggi in assemblea il bilancio di Mediaterraneo Servizi, società in house del Comune di Sestri Levante. Chiusura positiva dell’esercizio 2018 con un valore della