Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

SESTRI LEVANTE RICEVE IL FINANZIAMENTO DI OLTRE 2,8 MILIONI DI EURO DAI MINISTERI DELL’ISTRUZIONE E DELL’INTERNO PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO POLO DELL’INFANZIA DI VIA NEGROTTO CAMBIASO

Il Comune di Sestri Levante ha ricevuto un finanziamento a fondo perduto di 2,850 milioni di euro dai Ministeri dell’Interno e dell’Istruzione per la realizzazione di un nuovo polo dell’infanzia che avrà sede nel quartiere di Pila, in via Negrotto Cambiaso. Il progetto è stato presentato nello scorso mese di maggio con la candidatura per l’assegnazione dei contributi per interventi relativi a “Opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido e a scuole dell’infanzia e a centri polifunzionali per i servizi alla famiglia”.
Per la partecipazione al bando, il Comune ha presentato progetto di fattibilità tecnica-economica, redatto interamente dall’ufficio Tecnico del Comune in condivisione con l’area dei Servizi alla persona, classificandosi tra gli 11 enti beneficiari della Liguria su 2654 richieste di finanziamento totali nazionali.

Il progetto prevede la creazione, con la tecnica casa clima a basso impatto ambientale, di un unico edificio monopiano nell’area di proprietà comunale adiacente alla palestra di Pila.
Il nuovo polo costituirà il primo plesso sul nostro territorio dedicato alla fascia di età 0/6 anni, in grado di accogliere al suo interno più strutture di educazione e di istruzione, tale da potenziare la ricettività dei servizi e sostenere la continuità del percorso educativo e scolastico dei bambini.
Un grande obiettivo principale che ben si inserisce nel percorso di rigenerazione del tessuto urbano del quartiere, attraverso la riorganizzazione delle funzioni degli spazi pubblici che consentirà anche la realizzazione di una connessione funzionale con l’adiacente palestra comunale di Pila. Si tratterà inoltre di un edificio “NZEB” (a energia quasi zero) e antisismico, improntato all’efficienza energetica e alla sicurezza strutturale che potrà essere utilizzato anche come edificio strategico nel piano territoriale di protezione civile.

La costruzione è stata pensata per essere realizzata con tecnologia strutturale prefabbricata di legno che consentirà, oltre alla massima rapidità dell’intervento di costruzione, elevate prestazioni antisismiche e di efficienza energetica e acustica, un elevato grado di eco-sostenibilità e risparmio in termini di manutenzione.

Gli spazi sono concepiti per ottimizzare la funzionalità dei percorsi e favorire le relazioni interno-esterno, ponendo attenzione all’esposizione e all’apporto di luce naturale e al controllo climatico. Proseguirà quindi la valorizzazione dell’area verde circostante l’edificio che verrà mantenuta, migliorata e integrata con zone attrezzate da dedicare ad attività psicomotorie.

Il nuovo fabbricato potrà essere anche potenzialmente utilizzato come “struttura polmone”, in grado di ospitare a rotazione le diverse scuole comunali allo scopo di effettuare le indagini, le verifiche strutturali dei necessari interventi di adeguamento sismico/energetico di cui necessita il patrimonio edilizio scolastico.
I lavori saranno aggiudicati entro 19 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di autorizzazione.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti