Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

“Una Baia da vivere”: la Baia del Silenzio di Sestri Levante è pronta per la stagione 2021

Dal prossimo fine settimana riparte la gestione pubblica della Baia del Silenzio.
Collaudata l’estate scorsa, la gestione della Baia del Silenzio, – tra le dieci spiagge più belle d’Italia – sarà
riaffidata dal Comune di Sestri Levante alla propria società in-house Mediaterraneo Servizi.

“Gli ottimi risultati della gestione dello scorso anno ci hanno convinti a confermare la gestione
della Baia del Silenzio a Mediaterraneo Servizi – dichiara la Sindaca di Sestri Levante Valentina Ghio
-,che si occuperà anche del controllo e della gestione degli accessi, sia per il rispetto delle
normative antiCovid che per la tutela dell’ambiente della Baia. Mediaterraneo predisporrà
inoltre un servizio di sorveglianza con operatori specifici sulle altre spiagge libere del territorio,
fatta eccezione per le spiagge libere di Sant’Anna in cui verranno valorizzati tramite bando
comunale due locali nel parcheggio a uso deposito, i cui futuri assegnatari dovranno svolgere
un servizio di presidio e la gestione operativa delle spiagge accessibili.”.

Per la Baia del Silenzio gli accessi saranno contingentati e possibili dai tre ingressi segnalati da
cartellonistica dedicata: via Portobello, vico Byron e piazzetta Stalli, mentre i due ingressi di vico Andersen e via
Cappuccini resteranno chiusi. Controllata dalle ore 8.00 alle ore 20.00 da personale qualificato, la Baia del
Silenzio sarà delimitata da apposite postazioni segnalate e predisposte per ospitare fino a quattro persone
appartenenti allo stesso gruppo familiare. Come lo scorso anno, le postazioni non saranno prenotabili ma sul
sito www.sestrispiagge.it sarà possibile verificare in tempo reale la disponibilità di ogni spiaggia di Sestri
Levante.
Per facilitare l’ingresso e la fruizione della spiaggia a persone con difficoltà motorie, è stata migliorata
l’accessibilità: ai tre ingressi sarà predisposta una passerella con sedia “sand&sea” che permetterà di
raggiungere la battigia ed immergersi in mare in totale serenità. Ognuno dei tre settori della Baia avrà inoltre
due postazioni dedicate ai disabili con pedana, sedie ed ombrellone.

“Dopo la sperimentazione dello scorso anno, siamo pronti per ripartire da questo
weekend con anche nuove iniziative in campo ambientale e naturalistico. La conferma della
Bandiera Blu e l’ampliamento del progetto di spiaggia accessibile realizzato insieme
all’Associazione Noi Handiamo, sono due eccellenze che ci fanno cominciare la stagione con
ancor più ottimismo” continua Marcello Massucco di Mediaterraneo “Divenuta ormai un’icona del
nostro territorio e non solo, come dimostrano le numerose aziende che nelle scorse settimane
hanno scelto la spiaggia di Portobello per realizzare spot pubblicitari e servizi fotografici, la
Baia del Silenzio è un prezioso bene pubblico unico che va tutelato, curato e gestito in ogni
dettaglio, dalla pulizia quotidiana fino alla regolamentazione degli accessi.”

“Una Baia da vivere” è lo slogan che accompagnerà la bella stagione in arrivo, una frase che già da
sola dice molto; non solo mare, ma numerose iniziative dedicate a tutti, grandi e piccini. Un ampio e
diversificato programma che consentirà a cittadini e turisti di vivere Baia del Silenzio a 360 gradi partecipando
ad attività culturali, naturalistiche e sportive in compagnia di personale altamente qualificato.
Da giugno sarà infatti possibile scoprire la Baia da nuove prospettive: dall’acqua ad esempio, grazie alle
visite guidate di snorkeling, che consentiranno un’immersione totale nella natura, in uno degli ambienti marini
più ricchi di vita del nostro territorio ossia la prateria di Posidonia; sarà possibile imparare a fare foto perfette
sottacqua, grazie al corso di fotografia subacquea. E sarà inoltre possibile scoprire scorci inaspettati e piccole
calette nascoste pagaiando lungo la costa, con le tavole SUP stand up paddle, che verranno noleggiate presso il
nuovo InfoPoint ubicato nella Sala dei Pescatori di Palazzo Negrotto Cambiaso.
La Baia sarà anche il punto di partenza per passeggiate al calare della sera in direzione del promontorio
di Punta Manara in compagnia di una guida ambientale escursionistica, oppure per una gita in sella alle
mountain bike a pedalata assistita, noleggiabili sempre presso l’infopoint.
Ampio spazio quindi sarà dato ad esperienze all’aria aperta per consentire un contatto ravvicinato e
autentico con la natura valorizzando la bellezza di questo tratto di costa ligure unico nel suo genere. A queste
attività si uniranno iniziative di carattere più culturale, con spettacoli itineranti serali dedicati a miti e leggende
liguri ed un servizio bisettimanale in Baia del Silenzio con lezioni di lingua inglese per adulti over 50, per i
bambini tra i 6 e i 10 anni, e anche un servizio di “aiutocompiti” per gli studenti delle scuole medie.
Queste iniziative saranno a pagamento, svolte nel pieno rispetto delle norme di prevenzione e sicurezza
vigenti, proprio per questo sarà obbligatoria la prenotazione. Per avere maggiori informazioni sugli orari e sui
costi delle attività aggiuntive, ma anche sulle regole da seguire in spiaggia sarà possibile chiamare direttamente
il numero verde gratuito 800 911 778, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 17.00, oppure consultare il portale
turistico al link www.sestri-levante.net/baiadavivere dove sono già indicate tutte le informazioni necessarie
compresa la brochure scaricabile “Una Baia da vivere”.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dicci la tua: lascia un commento

Veronica Roti

Veronica Roti

Sono nata e cresciuta a Santa Margherita Ligure, diplomata al Liceo Socio Psico Pedagogico di Chiavari, ho continuato gli studi laureandomi in Scienze della Comunicazione a Savona. Dopo un’esperienza di lavoro all’estero, ho vissuto due anni a Milano, dove ho conseguito la laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione specializzandomi così nell’affascinante mondo della comunicazione. Dopo la laurea, sono tornata in Liguria, dove ho avuto modo di scoprire le diverse sfumature del settore grazie a differenti esperienze lavorative nel marketing e nell’organizzazione di eventi.

Altri articoli che potrebbero interessarti