Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Genova, con numero 6/2018 – Direzione editoriale di Mediaterraneo Servizi

ENOGASTRONOMIA

FRISCIÖ DE BACCALA’

Una ricetta della tradizione

Circa 1 Kg. di Baccalà

Per la pastella:
300 gr. di farina
10 gr. di lievito di birra
acqua gasata
un pizzico di sale
prezzemolo tritato

Mettete in una ciotola il lievito di birra e scioglietelo con un cucchiaio di acqua tiepida.
Aggiungete poi la farina e un pizzico di sale, una manciata di prezzemolo tritato e iniziate ad amalgamare il tutto con una frusta versando l’acqua gasata a temperatura ambiente fino a renderla una pastella fluida ma non liquida… deve rimanere consistente.

Lasciate riposare (non in frigo) circa mezz’ora, dopodichè preparate il baccalà a pezzi (se ancora bagnato asciugatelo con carta assorbente) ricordando che il baccalà, per ammollarlo e dissalarlo, va lasciato a bagno per 24 ore: l’acqua va cambiata in tutto 4-5 volte, “se lo si può lasciare nell’acqua corrente è meglio”.
Quindi, solo a questo punto, potete tagliarlo a pezzetti e immergerlo nella pastella preparata.

Passatelo ora nella pastella in modo che si copra tutto e versatelo nell’olio caldo (se volete ottenere il tipico “Frisciö” impastate il baccalà con la pastella fino ad ottenere una crema, versando nell’olio caldo solo una cucchiaiata per volta).
Quando le frittelle sono dorate e quindi croccanti fuori e morbide dentro, levatele e lasciatele un minuto su un piatto con della carta perché asciughi l’olio in eccesso.
Buon appetito!

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Altre ricette che potrebbero interessarti